• MY SHOP
  • DIY
  • CONTACT ME
  • Aggiungimi su Facebook Seguimi su Twitter Aggiungimi su Google+ Iscriviti ai Feed Seguimi su Bloglovin

    28 gennaio 2017

    Share The Love → ❤️

    L'amore ha davvero due facce. Quella forte, travolgente e passionale che toglie l'alimentazione alla nostra parte razionale e quella distruttiva, devastatrice e saccheggiatrice che ti lascia in ginocchio inerme e senza respiro. Io, che dal canto mio ho messo le mani in entrambe le paste e per quanto sia stata annientata da una storia finita, non riesco a concepire l'idea di vivere in un mondo privo di amore. Ma allo stesso tempo respingo fortemente la tendenza ad incasellare tale sentimento da qualche parte, attraverso i vari tentativi di definirlo morale, giusto o addirittura contro natura. 

    card-san-valentino

    Per me l'amore è un sentimento universale, che va al di là delle convenzioni sociali e delle differenze di genere. Per me l'amore è e rimane un sentimento assoluto, che in pochi riescono a provare davvero, presi come sono solo da se stessi e totalmente schiavi di una corsa continua. L'amore è un sentimento che non conosce confini e spazio, inspiegabile ed incomprensibile ma di cui abbiamo bisogno di  nutrirci, o per lo meno di cui necessito io.

    card-san-valentino

    Quando ho letto di questa blogparade, ho subito pensato che avrei scelto senza alcun dubbio di condividere l'amore, nonostante tutto, e lo faccio con lo spirito contenuto in questa card: anticonvenzionale ma autentico. Il timbro l'ho disegnato per l'ultimo progetto nato in casa Scrappando, e se volete saperne di più qui trovate il post completo con tutta la lista dei materiali utilizzati.

    card-san-valentino

    Questa è invece la mia selezione di regali, e devo dire che la riproduzione delle emoticons è il grande trend di questo 2017. Me la sono ritrovata in tutte le salse, persino come die cuts e fustelle, per cui non potevo davvero esimermi dall'inserirlo nella mia "top three".

    card-san-valentino

    ★ ★ ★
    Continua a leggere...

    23 gennaio 2017

    News Dallo Shop

    Ebbene si, prima che si chiudesse l'anno ho dovuto a malincuore dire addio al mio negozio su Dawanda. Il market place tedesco, ha deciso alla fine di adeguarsi al fratello maggiore Etsy applicando una commissione per la pubblicazione delle inserzioni. Vi dirò la mia: trovo questa strategia terribilmente fallimentare ed avrei preferito l'aumento della percentuale sulla vendita, all'introduzione della commissione sulla pubblicazione. 

    Anyway, ho messo mani al mio nuovo negozio di articoli fisici, perchè da persona non perfettamente lineare ho deciso di curare due shop: uno su Etsy per i file digitali ed uno su A Little Market per i prodotti fisici. E proprio per inaugurare l'apertura di questo nuovo shop, ho creato un buono sconto del 20% da poter utilizzare su tutti i prodotti fino al 7 febbraio. Vi basterà digitare il codice NEW-SHOP prima di concludere l'acquisto. Inoltre le spese di spedizione sono gratuite per ordini superiori ai 75 euro. 
    shop-a-little-market-

    A breve nello shop inserirò anche dei Kit creativi, perchè credo fortemente nel valore terapeutico della manualità e vorrei che ognuno di voi sperimentasse questa magia. Metterò al vostro servizio il mio gusto artistico e la mia esperienza di crafter.

    Stay tuned.... creativity cooming soon!!!

    ★ ★ ★
    Continua a leggere...

    14 gennaio 2017

    Unconventional Me

    Riprendere dopo una pausa, devo ammetterlo, è una cosa complicatissima, almeno per me. In questi giorni ho costantemente ricordato alla mia coinquilina pigra che chi si ferma è perduto e che li fuori è pieno di gente che organizza, pianifica, si prefigge degli obiettivi, pondera strategie d'azione, tesse tele invisibili e chi più ne ha più ne metta. Ecco io non sono niente di tutto questo.

    blog creativo

     E francamente non so se dire per mia fortuna o disgraziatamente. Credetemi ho provato ad applicarmi e darmi una sorta di pianificazione, ma la mia natura impulsiva prende costantemente il sopravvento. Anche qui sul blog, non pianifico mai. Scrivo sull'onda delle emozioni: sono un soggetto ad alto tasso emotivo e poi in tutta onestà non credo in questi "manuali del successo". Per intenderci quelli che ci spiegano e ci illustrano come diventare un business, curando i vari profili socials, dettandoci persino le palette colori da utilizzare nelle nostre foto. Per carità tutto vero, non stò qui ad obiettare il contrario, ma mi piace pensare che dietro ogni espressione creativa ci sia il mondo interiore di una persona, e che questo mondo sia unico e che non esistano regole o strategie comunicative, ma pura e semplice empatia con cui entrare in contatto.

    blog creativo

    Ecco la verità è che sono una grande sognatrice e spesso vedo del buono anche dove il buono non c'è. Sogno un mondo diverso, molto diverso da quello in cui vivo. Mi affanno nel mio piccolo per mantenermi fedele alla visione di questo mio mondo ideale, ma ogni tanto mi capita di incorrere nella frustrazione, quella che nasce dal senso di impotenza di cambiare le cose. Eh si ogni tanto ne sono vittima anche io, ma la cosa positiva e che poi questa frustrazione mi spinge ad usare le mani: io funziono così. La mia cura è la creatività ed è più utile di ore di sedute terapeutiche, credetemi sulla parola.

    blog creativo

    Ma perchè vi racconto tutto questo? Perchè voglio farvi entrare nel mio mondo, voglio si mostrarvi la mia forza ma anche le mie infinite fragilità, che cerco di accettare e con le quali stò imparando a convivere. Lavoro estremamente duro questo ed emotivamente molto impegnativo per me. Non sono un involucro patinato di gioia e felicità, no assolutamente no.  La mia vita privata al momento è un completo disastro ed in totale ridefinizione e se c'è una cosa che proprio non riesco a fare è questo lavoro di definizione. L'incasellamento rigido non mi è mai piaciuto, ho una natura essenzialmente libera ma, e questo ci tengo a precisarlo, onesta e nonostante tutto rimango fedele a me stessa, ed ogni tanto quando sono nella fase down della parabola umorale, mi dico ma chi me lo fa fare. Qual'è la risposta che mi do in questi casi? La speranza, si la speranza di essere un esempio per chi mi sta a fianco e la voglia di raggiungere il cuore e la profondità delle persone. Perchè penso che questa vita non abbia senso se vissuta in maniera superficiale, io voglio di più....  ho bisogno di avere di più....

    ★ ★ ★
    Continua a leggere...