• MY SHOP
  • DIY
  • CONTACT ME
  • Aggiungimi su Facebook Seguimi su Twitter Aggiungimi su Google+ Iscriviti ai Feed Seguimi su Bloglovin

    24 marzo 2014


    copic VS distress ink


     Qualche tempo fa, mia suocera mi ha chiesto di prepararle un biglietto per un matrimonio. Per lo scopo ho deciso di usare uno dei timbri che più utilizzo quando creo per occasioni speciali: si tratta di un timbro della "greeting farm".  Mi sono divertita molto nel confrontare lo stesso timbro colorato però diversamente.


    Ecco, nulla meglio di questa foto può farvi capire la differenza che c'è per me, nei due tipi di colorazione. Trovo che quella fatta con i copic sia più viva e più bella, di sicuro migliorabile con tanto esercizio, ma superiore rispetto all'altra. E voi cosa ne pensate, e qual'è la vostra personale esperienza in tema di colorazione?

    7 commenti:

    1. molto meglio i copic, finalmente ho capito la differenza. grazie!!!
      brava!!!

      RispondiElimina
    2. Che bella questa card...io non sono molto esperta ma ad occhio molto meglio il copic!
      Claudia

      RispondiElimina
    3. Ciao,
      innanzitutto complimenti per entrambe le colorazioni!
      Io ho esperienza solo con i distress ink... per il momento i copic fanno parte solo della mia wishing list :(
      ma... forse il risultato dipende anche dal fatto che con i distress parliamo comunque di colore acquarellato e dato a pennello, mentre i copic sono più precisi e mat visto che sono dati in punta di penna... e forse anche la scelta dei colori è più ampia e calda.
      Spero di provarli anch'io prima o poi e di analizzare il risultato "a portata di occhio"!
      Tua suocera avrà avuto difficoltà a scegliere!!! ^_^
      Kiss, Sonia

      RispondiElimina
    4. io le trovo splendide entrambe, ma io preferisco quella con distress ink, perchè è + artigianale, e secondo me le dà un valore in +. Quella con copic è semplicemente perfetta....appunto troppo perfetta, sei sicura che non sia una stampa? ehehe
      complimenti sei bravissima
      un abbraccio
      Frà

      RispondiElimina
    5. Post interessantissimo. Io che non uso nè uno, nè l'altro, posso rendermi conto grazie a te che mi piacciono gli sposini colorati con i copic. Grazie Anto.

      RispondiElimina
    6. Beh sì, quella coi copic è più brillante e precisa.
      Io per il momento non ne uso nessuno dei due, ma nel caso saprei dove orientarmi, grazie!

      RispondiElimina
    7. Non si discute, COPIC tutta la vita!!

      RispondiElimina

    ★ entriamo in contatto, lasciami un commento ★