• MY SHOP
  • DIY
  • CONTACT ME
  • Aggiungimi su Facebook Seguimi su Twitter Aggiungimi su Google+ Iscriviti ai Feed Seguimi su Bloglovin

    21 ottobre 2016


    Presidio Slow Blogging: Adotta un Blog


    E' da diverso tempo che mi capita di leggere qua e , e devo dire anche sommessamente, di come sia maturata la percezione da parte di molte blogger che i blog siano in una fase di declino, soppiantati dalla facilità di consumo dei socials, una sorta di "fast food" in tema di presenza on line.

    Beh sapete che vi dico.... IO NON CI STO. Si avete letto bene. 

       NON CI STO!!!  

    Lo dico con la stessa fermezza che Scalfaro utilizzò nel suo discorso a reti unificate.  Io che in calce alla mia mail ho la firma di Creative Blogger, come una sorta di Blogger Pride, non mi arrenderò mai a questa idea.
    presidio-slow-blogging-adotta-un-blog

    Credit: la Creative Room
    I socials sono e devono rimanere un naturale proseguimento dei blog, non sono dei loro sostituti. Continuo ancora ad iscrivermi tra i follower quando trovo uno spazio di mio gradimento, sottoscrivo le newsletter per quei blog che non posso seguire attraverso i feed di blogger, commento manifestando la mia presenza, eh si... perchè le presenze vanno manifestate, #sapevatelo, sono linfa vitale per i blog e per gli uomini e le donne che vi sono dietro. Creano legami, condivisioni e vicinanza tra le persone che ci sono oltre gli schermi, rendono umani i codici che viaggiano nella rete.  

    Scrivere su un blog implica un rituale che ritengo magico e che si esplica nella lentezza, nella cura del particolare, nella scelta delle parole giuste per arrivare dritti al cuore di chi ci legge e creare cosi una connessione tra individui che di fatto non si conoscono. Tutto questo a mio avviso è da tutelare. Da qui l'idea di far nascere un Presidio Slow Blogging per la biodiversità dai socials. Se scegliete di prelevare il logo, che ho appositamente disegnato per questo ambizioso progetto,  e decidete di apporlo nel vostro blog, da voi mi aspetto l'impegno morale di adottare un blog, seguirlo con amore e sostenerlo con i vostri commenti. 

    presidio-slow-blogging-adotta-un-blog

    Io scelgo di far parte di questo presidio, perchè credo fortemente che siamo noi a fare la differenza, che il lamento da solo non paga, anzi occorre costruire una strategia attiva.
    → Presidio Slow Bloggin... io ci sono ←
    lo so l'obiettivo è ambizioso, ma tante gocce insieme fanno un mare, sii il cambiamento che vuoi vedere.

    Prelevate il codice html, inseritelo nel vostro blog attraverso il gadget Html/JavaScript (ho evidenziato la parte da modificare a seconda della larghezza delle vostre barre laterali) e divulgate il verbo, cerchiamo di costruire tutti insieme una massa critica e di cambiare le cose.


    <center><a href='http://www.madeinbottega.com/2016/10/presidio-slow-blogging-adotta-un-blog.html' target='_blank'><img alt="presidio-slow-blogging" src="https://3.bp.blogspot.com/-oAfcrih2JdI/WAkQXOW51OI/AAAAAAAAH8s/O2ZZI60q8bMyg5d7uVz84XApgyDY9XgOACLcB/s1600/presidio-slow-blogging.jpg" width="200"/></a></center>


    ★ ★ ★

    36 commenti:

    1. Non posso che condividere appieno!

      RispondiElimina
      Risposte
      1. ti ringrazio, condividi e combattiamo insieme per difendere questo piccolo angolo di mondo ♥♥♥

        Elimina
    2. Ovviamente l'ho inserito nel mio blog e ora non mi resta che divulgare il verbo XD

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Good!!! sai cosa pensavo che entrerò a lasciare un commento in tutti i blog che sceglieranno di diventare dei Presidi Slow Blogging. Vorrei che diventasse una buona pratica, ed è giustissimo quello che hai scritto, se ci sforzassimo di uscire un pò dal nostro piccolo orticello e curare anche gli altri, le cose sarebbero molto ma molto diverse.

        Elimina
      2. Grazie Anto!!! Io sono anni che cerco di creare una rete di blogger e spero che questo tuo progetto abbia tanto successo, soprattutto se alla fine si riesce ad aiutare delle neoblogger ^_^

        Elimina
      3. oddio anni??!!! quindi è così difficile far capire quanto una rete di relazioni sia importante per tutti e dico TUTTI!!! O_o

        Elimina
    3. Condivido e inserisco in home page ;)

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Grazie Barbara per aver sposato l'iniziativa e per la tua attività di sensibilizzazione. Ho deciso di adottare il tuo blog, spero che la cosa ti faccia piacere, un abbraccio.

        Elimina
      2. Certo Antonella! Grazie!!! Certo che mi fa piacere!

        Elimina
    4. Ciao, io non sono molto pratica, ma il mio blog sono riuscita a crearlo.
      Tu scrivi proprio bene, e approvo quello che hai scritto.
      Mi piace passare il mio tempo libero in compagnia di persone che amano creare e condividere con tanta passione l'amore che ci mettono.
      Grazie.

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Ciao cuore imbastito (ti chiamerò così perchè purtroppo non sono riuscita a risalire al tuo nome), se ti può servire come consolazione quando ho aperto il mio blog anche io non ero molto pratica, ma poi l'amore e la passione che sono nate per questo luogo solo mio, mi hanno permesso di renderlo come lo vedi oggi. Ho letto, ho studiato e mi sono applicata costantemente per migliorarlo. Questo i socials non sono in grado di comunicarlo, appiattiscono le infinite sfumature di colore che in un blog si possono fermare in una pagina, ecco perchè non mi posso arrendere al loro declino. Anzi io voglio impegnarmi per quello che è nelle mie possibilità, per proteggerli e preservarli, spero solo di riuscire a smuovere più coscienze possibili :-D

        Elimina
    5. Post interessantissimo e pensiero condiviso credo un po' da tutte le blogger che lo facevano prima dell'avvento dei social. C'è stato proprio tutto un periodo in cui ci si è accorti pian piano che nessuno leggeva più, esattamente come lo hai descritto tu. Così iniziavano ad apparire qua e là post in cui ci si chiedeva che senso aveva ormai tenere (con cura) un blog. Io sono stata lontana per un bel periodo dal mondo scrap ed al mio ritorno ho trovato questa situazione ed un po' di "tristezza" c'è stata. Vedere tantissime visite ad un post (magari della durata di 1 minuto!!!) solo se pubblico l'aggiornamento su Facebook e zero se non lo faccio. Hai perfettamente ragione ed hai pensato ad una iniziativa molto bella.

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Fede, in tutta onestà ho pensato che se quanto meno noi blogger avessimo un atteggiamento diverso sarebbe già un bel passo in avanti. Io ho consapevolezza di cosa significhi avere un blog, ed ora sarò volutamente polemica, non tanto per mostrare cosa si è in grado di fare, ma per comunicare quello che siamo a tutto tondo, con immagini e sopratutto parole. Questo significa essere blogger per me, e questo voglio salvaguardare. Personalmente decido di adottare quelle che ritengo buone pratiche per proteggere questa preziosissima bio diversità.... il resto consentimi è pura fuffa. Chi si lamenta ma è il primo a non impegnarsi per cambiare le cose merita la fine che fa. Si sopravvive se si è in grado di costruire una rete di relazioni e si è capaci di uscire dalla logica della cura del proprio orto.

        Elimina
    6. Verissimo!!! Io sono blogger dal 2007,poi due anni fa l'ho chiuso,adesso l'ho riaperto,rendendomi conto che se ho avuto dei buoni contatti è stato tramite blog,purtroppo tutti migrano sui social ,specialemnte fb,perchè rimane piu facile,ma forse non si rendono conto che i post passano veloci..e non sono alla portata di tutti come nel magico mondo BLOGGER ,per cui ti condivido su ogni piattaforma a disposizione ok !!!

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Francamente le informazioni su facebook sono di una volatilità impressionante. Io continuo ancora a cercare sul buon caro vecchio google che come me ama i blog .... Lunga vita a google!!! I socials restano frammentari e confusionari e per un consumo "fast". Io sono per la lentezza, in tutte le cose. La lentezza ci consente di apprezzare i piccoli particolari e di cogliere la vera bellezza quella che è a portata di mano di tutti.

        Elimina
    7. condiviso con credits!
      http://sottilettarosa.blogspot.it/2016/10/presidio-slow-blogging-adotta-un-blog.html

      RispondiElimina
      Risposte
      1. ho visto, e ti ringrazio anche da qui per aver sposato con tanto entusiasmo questa iniziativa ♥ ♥ ♥

        Elimina
    8. Che bello .. Io sono una di quelle che ha aperto un blog ma non ci capisce molto e quindi non lo curo e non so di cosa parlare!! Qualcuno mi vuole adottare?? 🙈

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Ciao costa, sai cosa ho imparato dalla mia esperienza di blogger? Ho visto è vissuto sulla mia pelle che all'inizio la visione ed il perchè delle cose è decisamente offuscata. Col tempo le motivazioni ed una sorta di progettualità si manifestano e con loro l'essenza di un blogger, per cui mi sento tranquillamente di dirti di dare tempo al tempo e di scrivere quando e come ne avrai voglia, non hai nessuno che ti corre dietro.
        ps. so per certo che hai trovato qualcuno che ti ha già adottato :-D

        Elimina
      2. siii e ora il mio blog è molto piu belloooooo!!!!!!!!!!!!!!!!!!

        Elimina
      3. che bello sentire il tuo entusiasmo venir fuori così prepotentemente dalle tue parole. Credimi se sono davvero felice ♥

        Elimina
      4. ahahah anche io :) grazie a te e a sabrina !!!! (ps non mi arrivano notifiche delle risposte sono venuta io a controllare sul tuo post,non so cm maI )

        Elimina
      5. costa hai spuntato la casellina "inviami notifiche" ?

        Elimina
    9. Grazie per questo post. Ho iniziato a scriverne uno sull'argomento e poi mi sono arenata. Io credo ancora nei blog, io li frequento e quando posso lascio un commento e un segno tangibile della mia presenza. Credo che finchè ci saranno i motori di ricerca, i blog continueranno a vivere, perchè è soprattutto attraverso quelli che il blog viene scovato e trovato. Certo ci vuole molto impegno. Certo ora devi dare retta anche ai social. Certo, quando posti sui social ti arrivano subito le visite, ma le visite arrivano lo stesso, senza picchi, se hai curato i contenuti. Certo non c'è più la community intorno ai blog, quel numero alto di commenti che ti faceva sperare di non parlare al muro. Ora i commenti si sono spostati sui social, perchè ora è il loro momento. Ma i blog continuano a vivere :)

      RispondiElimina
    10. ciao anna, grazie per questa tua testimonianza, ed in effetti la tua è un'analisi molto lucida. Condivido pienamente il tuo pensiero: dietro un blog si nasconde un grande impegno e la stessa cosa non accade con i socials. Credo che alla base del loro uso come strumento di presenza on line ci sia innanzitutto questa "facilità di utilizzo", ma allo stesso tempo ritengo che non si possa usare un mezzo con una finalità diversa da quella per cui è stato progettato. I socials rimangono uno strumento di "socialità immediata" e se utilizzati come strumento di organizzazione di contenuti rivelano tutti i loro limiti. Detto questo lunga vita a GOOGLE!!!

      RispondiElimina
    11. Ciao! Condivido il pensiero che i blog di fatto non sono morti e non saranno mai sostituiti dai social. Io faccio fatica a gestirlo, tenerlo aggiornato, renderlo sempre accogliente come vorrei, ma lo trovo comunque uno spazio prezioso dove chiunque è inviato ad entrare e andare via prendendosi qualcosa. E' uno spazio dove i pensieri rimangono nel tempo, non come i social dove fai davvero fatica a trovare una qualsiasi cosa,e soprattutto dove vengono valorizzati.
      Personalmente, anche se di ultimo uso molto i social rispetto al blog, quando devo approfondire un argomento mi piace leggere i post più lunghi nel blog, spesso poi vado a leggerne anche altri. Di contro, invece, lo faccio un momenti in cui poi non mi prendo subito il tempo per commentare e lo faccio solo dopo, o a volte me ne dimentico.
      Io non credo proprio di chiudere il blog, magari ci saranno periodi di pausa, ma ci tengo così tanto che mi dispiacerebbe tantissimo. Detto questo vado mettere il banner nel mio angolino creativo!

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Mariangela non starò qui a dirti di non chiudere il blog, solo tu sai cosa comporta per te tenerlo aperto e aggiornarlo e quindi solo tu puoi sapere quale sia la cosa migliore da fare. Io posso solo dirti che mi sento blogger nel sangue: è una cosa di cui non posso proprio fare a meno come quella di pasticciare con i materiali ed i colori. Le passioni ci accendono e ci rendono vivi. Ho sempre creduto in questo mio angolo virtuale ed oggi più che mai e ti diro' di più, nel tempo mi ha regalato tantissime soddisfazioni. L'ho visto crescere come si fa con un figlio e lui ha permesso di far crescere me. In cuor mio mi auguro che tu possa prendere la decisione migliore per te, un grande abbraccio.

        Elimina
    12. Ciao Antonella, arrivo qui dopo aver letto un post sul blog di Kushi! Vhe dire? Condivido in pieno quello che scrivi e approvo la tua iniziativa e mi complimento per la grinta con cui la promuovi! Appena ho modo inserisco anche io il tuo banner. Ciao e grazie per la condivisione.

      RispondiElimina
    13. Ciao Giulia, grazie per esserti fermata ad approfondire l'argomento. Come disse qualcuno di davvero importante I HAVE A DREAM, nel quale credo fortemente e non credo di essere l'unica. Il mondo dei blog mi ha dato davvero tanto in questi anni, più di quanto io stessa potessi immaginare e credo fermamente che un "uso consapevole" possa portare vantaggi a tutti. Io nel mio piccolo ci metto tanta passione e mi auguro che il web possa essere popolato da tanti piccoli, sai da quanta bellezza potremmo essere investiti.... Ma per arrivare a questo occorre che ognuno di noi faccia la sua parte, mi auguro di cuore di vederti in quei "piccoli" di cui ti parlavo prima ❤️

      RispondiElimina
    14. Eccomi, ovviamente sono d'accordo su tutta la linea.
      Siccome ora sono cotta e ho un post in bozze che fatica a vedere la luce, ti dico solo che ho inserito il banner.
      Nei prossimi giorni ti scriverò meglio il mio pensiero sul blogging :D (ora so che non dormirai per la trepidazione!)

      RispondiElimina
    15. Sabrina certo che non dormirò per la trepidazione!!! Quindi non farti attendere troppo...

      RispondiElimina
    16. ciao Antonella!!! finalmente qualcuna che la pensa come me!!! grazie di questo tuo post... grazie di cuore! ho un blog anch'io...sono lontanissima dall'essere una blogger, ma mi piace avere un posticino dove poter scrivere e far vedere qualcosa, consapevole che è sempre un grosso rischio (visto che non sai chi ti legge..) ... sono ancora davvero alle prime armi... ma non mollo! e a proposito della tua bellissima iniziativa, se ti va, ho scritto qualcosa anch'io... https://tuituiripeka.blogspot.it/search/label/parole%20in%20libert%C3%A0
      un grosso abbraccio e.... grazie!!
      :*

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Angie, nessuno più di noi può giudicare se siamo o no delle blogger. Sei una blogger quando ci metti passione nello scrivere e nel condividere con gli altri quello che sei. Il resto è suscettibile di una valutazione molto soggettiva, ma credo che la base sia quella che ho appena enunciato. Mi raccomando non mollare mai!!

        Elimina
    17. ciao Antonella, arrivo "per vie traverse" e la tua proposta mi colpisce piacevolmente: non sono un'esperta, ho tentennato molto prima di aprire un mio blog, ma è stata una grande soddisfazione e continua ad essere un picere far parte di questa grande famiglia... occorre tempo e dedizione che qualche volta non ho, ma questo mondo mi è stato di grande aiuto...
      aderisco alla tua iniziativa con vero picere!
      lori

      RispondiElimina
    18. non ti preoccupare cara per l'esperienza, tutte abbiamo avuto un inizio credimi, si parte da li ma poi si cresce e tanto. Capisco molto bene le tue parole io non esagero se dico che il mio blog mi ha salvato da anni e anni di terapia: e' lui la mia terapia migliore. Mi permette di guardare alle storture della vita con animo propositivo e questo credo mi abbia letteralmente salvato la vita. Ps. sei la benvenuta!!!

      RispondiElimina

    ★ entriamo in contatto, lasciami un commento ★