9 novembre 2017

Sei Ancora Qui....

E' successo di nuovo.... è la seconda volta che partecipo ad un'iniziativa del gruppo Cardmaking Italia, ed è la seconda volta che riprendo tra le mani la mia vita, facendo passi indietro e ritrovandomi immersa nelle sensazioni di esperienze passate. A questo giro i nostri pensieri gentili li spargiamo nei e tra i reparti di un ospedale


Mio padre è scomparso 15 anni fa, rapito da un tumore che l'ha cambiato, facendomi conoscere il padre che avrei voluto avere al mio fianco e poi l'ha portato via in meno di un anno. Io sono stata la prima a sapere e quella che l'ha dovuto dire a tutta la famiglia. Sono stata anche quella che di fronte a quell'impotenza ha in qualche modo preferito stare lontana, come se questo avesse potuto aiutarmi.

Si commettono tanti errori e molti di questi si finisce col rimpiangerli per il resto della vita, questo è uno di quelli. Ma tutto quel dolore mi ha toccato il cuore e lo ha fatto in profondità, cambiandomi per sempre e determinando ogni mia scelta futura.


E sembrerà strano ma io a tutto quel dolore dico grazie perché a lui devo tutte le decisioni che ho preso da quel giorno ed il senso profondo della vita e per la vita che ho maturato.


Questa card oltre ad essere il mio ultimo progetto per Creative Studio, partecipa all'iniziativa "va dove ti porta il naso" e porta con se un grande pezzo del mio cuore e tutto l'amore per mio padre che mi manca tantissimo.

★ ★ ★

4 commenti:

  1. Cara Antonella, credo che ti possa dire! continua che sei bravissima.
    Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Cara, come ti capisco, ho avuto lo stesso "rifiuto" per la malattia di mio nonno.... (quasi 20 anni fa). Pensa che non sono nemmeno andata al funerale :-(
    E' vero si vive tutta la vita con questo rimorso, ma pian piano sono riuscita a perdonarmi e da quanto capisco anche tu hai trovato la tua serenità.
    Un abbraccio forte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao arianna, insomma francamente non sono tanto riuscita a perdonarmi e non so se ci riuscirò mai. Nell'ultimo periodo ci ho pensato spessissimo. Alcune amiche hanno avuto dei lutti simili al mio e d'improvviso mi sono ritrovata in quel gelido niente che rimane dopo. Non so cosa si possa fare e se si possa fare qualcosa, forse lasciarsi solo cullare da qualche dolce ricordo prima di riaprire gli occhi....

      Elimina

★ entriamo in contatto, lasciami un commento ★