• MY SHOP
  • DIY
  • CONTACT ME
  • Aggiungimi su Facebook Seguimi su Twitter Aggiungimi su Google+ Iscriviti ai Feed Seguimi su Bloglovin

    7 dicembre 2016


    Silhouette Cameo: My Personal Review


    Dopo qualche settimana da una richiesta su facebook (o forse anche più), qui orami la cognizione del tempo mi stà leggermente sfuggendo di mano, vi allieto con le mie riflessioni in ordine sparso sulla Cameo 3

    Creativi all'ascolto se non appartenete al mondo dello scrap, non andate via, questo post potrebbe interessare anche voi, perchè tra i plotter da taglio ad uso non professionale (questo secondo me è bene specificarlo sempre) codesto è quello che più vi permette di nutrire la vostra fantasia considerata anche la facilità con cui potete creare dei file di taglio che vi offre il software venduto in dotazione con la macchina.  Ha davvero infinite possibilità di utilizzo, ve ne cito qualcuna, giusto per darvi qualche spunto. Potete utilizzarla nella "stampa della stoffa", nelle personalizzazioni con il vinile sulla quasi totalità degli oggetti, nella decorazione del vetro, la potete addirittura utilizzare in sostituzione dei timbri, per inciso questa stà diventando la mia ultima ossessione!!

    recensione-cameo3

    Ma quello che davvero mi preme dire è, e lo voglio scrivere a caratteri cubitali, abbandonate l'idea che la cameo o qualsiasi altro plotter che non utilizzi una tecnologia laser, possa tagliare materiali come feltro, pannolenci e gomma crepla con le stesse altissime prestazioni della Big Shot. Ma questo non vuol dire che non possiate tagliare questi materiali, dovete solo entrare in un ottica diversa e far tagliare alla macchina forme poco complesse, e per forme poco complesse intendo pochi angoli e  nessuno spigolo vivo. E si perchè il modo in cui sono disegnate le curve di taglio incidono tantissimo sulla qualità del taglio... #sapevatelo!!

    Per la stoffa in particolare, vi consiglio di preparare il tessuto incollando la carta termoadesiva che si utilizza nei lavori di cucito con l'appliquè, sul retro e poi di posizionarla sul tappetino da taglio. Quest'accortezza aiuta la lama a recidere meglio le fibre regalando un taglio preciso e netto.

    recensione-cameo3

    Ma in compenso avrete infinite possibilità creative su tutti gli altri materiali, in primis la carta. Io avevo una cameo primo modello che mi ha accompagnata per più di 4 anni, e quando ho visto uscire questa non ci ho pensato due volte per l'upgrade: il doppio carrello porta utensili e la lama autosettante sono il motivo per cui secondo me, dovreste fare vostra la nuova cameo!!!

     Il grado di usabilità di un attrezzo è uno dei fattori principali che valuto, per ogni strumento creativo, e quelli davvero geniali sono gli arnesi dall'utilizzo più semplice ed immediato. Quando si lavora con la cameo, a mio avviso non basta poter fare delle cose, occorre anche che queste cose che facciamo siano realizzabili nella maniera più facile possibile e questo, per me,  è indissolubilmente legato al fatto di non dover togliere e mettere aggeggi vari. Una volta mandato il file in taglio,  devo potermi allontanare dalla mia postazione sapendo che il lavoro sarà comunque portato a termine, e questo la cameo 3 lo permette e credetemi, basta e avanza anche a colmare le piccole lacune che ho riscontrato!!! 


    Con l'uso mi sono resa conto in realtà che la qualità di taglio rispetto al primo modello è migliorata tantissimo, ma non sono in grado di dire se questo dipenda dalla macchina o dalla nuova lama, considerato che taglio esclusivamente con la lama autosettante. Ma mi riservo la facoltà di provare lo stesso file, nelle stesse condizioni di taglio (tappetino nuovo, lama nuova) con la lama rachet e di aggiornare questo post a prove fatte.

    Unico neo di questa nuova macchina è e rimane (nonostante i tentavi fatti dalla casa madre negli aggiornamenti dei firmware della macchina stessa e del software) la connessione senza fili. Nei casi il cui la macchina sia correttamente rilevata nel programma (cosa che il più delle volte non accade, ed haimè è successo anche a me) la connessione è instabile e molto frequentemente capita che il lavoro si fermi a causa del collegamento perduto. Io ho ovviato al problema affidandomi al caro vecchio cavo usb che non ti tradisce mai.

    Una cosa che invece segnalerei ai geniacci malefici della Silhouette America per i prossimi modelli magari, sarebbe quella di inserire una sorta di guida anche nell'alloggio del secondo portautensili, perchè ad oggi ancora non ho capito quale sia il verso corretto della lama deep, e non inserire correttamente la lama implica una qualità del taglio decisamente inferiore. 

    recensione-cameo3

    Vorrei concludere con una lista degli articoli che dovreste avere se lavorate con la carta. Si tratta di piccoli attrezzi sempre a marchio silhouette che amplificano il valore della macchina permettendoci di lavorare comodamente. Vorrei sottolineare come accessori in perfetto stato (e mi riferisco alla lama e al tappetino), ci evitano lo stress da tagli mal riusciti e ci regalano solo il piacere di lavorare con la nostra amica cameo, oltre che scongiurare la possibiltà di spendere gli stessi danari in materiale da cestinare 😉.

    recensione-cameo3

     4. Pick Me Up

    Concludo questo post lunghissimo lasciandovi un pensiero che più che mai si addice alla cameo.


    Da una Cinquecento non ti puoi aspettare le prestazioni di una Ferrari, ma se entri nel mood della Cinquecento il viaggio è comunque bellissimo!!


    ★ ★ ★

    16 commenti:

    1. Queste cose mi affascinano parecchio, ma devo ancora prendere il coraggio a due mani e cimentarmi! Grazie della recensione e buona festa

      RispondiElimina
      Risposte
      1. ciao cecilia, vedrai una volta trovato questo coraggio ti dirai ma perchè non l'ho fatto prima!!!

        Elimina
    2. Grazie si per questa bella e interessante recensione; ho molte amiche che la usano e ne sono contente... io per ora ne sono intimorita.

      Magari sarà un regalo che mi farò il prossimo Natale (nel senso del 2017)
      Tanto per tornare al punto "verranno tempi migliori"

      RispondiElimina
      Risposte
      1. sabrina basta crederci al "verranno tempi migliori"... e comunque già ti vedo li a smanettare per le tue tag... perchè ho come il sentore che ci proverai anche l'anno prossimo, e per inciso fai benissimo visto che ti è piaciuto tanto cimentarti con le tecniche del maestro... lo chiamano cosi, mi pare tanto na' roba di setta :-D

        Elimina
      2. sai che ne ho il sentore anche io ;)

        passo in ritardo perchè ho accumulato arretrati da qui all'eternità, ma ti auguro di cuore buone Feste ❤️❤️❤️❤️❤️

        Elimina
      3. eh gli arretrati ... non ne parliamo. Quest'anno non ho fatto auguri a nessuno... amen è andata così ... anno sabbatico

        Elimina
    3. Risposte
      1. ❤️❤️❤️❤️... ottima osservatrice non c'è che dire!!!

        Elimina
    4. Antonella! Ma che bel post :) eh si ho sospirato quando ho letto di non aspettarsi che la cameo tagli materiali spessi ... sarebbe fighissimo se tagliasse plexiglass e legno!!! :)
      Grazie per tutte le caratteristiche che hai elencato... nei "must have" inserirei anche il super tappetone 30x60 cm ... è fantastico!!! Buon anno all'insegna della creatività!

      RispondiElimina
      Risposte
      1. ciao giulia, io ho qualche perplessità invece sul tappetino 30x60. Di certo lo trovo comodissimo quando devi fare tagli in serie o scatole un po più grandi, però caricarlo non è sempre agevole ed implica avere tanto spazio dietro per farlo scorrere agevolmente. Poi diciamocela tutta ci sono tutta una serie di suppellettili varie che veramente, avendo il tempo per provare ed approfondire tutto, potrebbero essere tranquillamente inserite nei must have, ma ho come l'impressione che l'elenco poi diventerebbe lunghissimo :-D

        Elimina
    5. No no che perplessità... è fantastico sul serio. Provato e riprovato!

      RispondiElimina
      Risposte
      1. quindi per te tappetino 30x60 for ever !!! :-D

        Elimina
    6. Direi di sì... lo sistemi con tutti i ritagli che hai e mandi al taglio una volta per tutte!!!

      RispondiElimina
    7. Ihihih! Sarà che quando mi metto a giocare con la Silhouette Cameo apparecchio il tavolo e vorrei fare più cose possibili per non dover vivere nuovamente lo strazio di tirare fuori e riporre tutto per liberare il tavolo! ... sogno una scraproom!

      RispondiElimina
      Risposte
      1. ah lavori come una nomade allora. Beh devo dire che io sono molto fortunata, ho una postazione pc con relativa zona di lavoro per la cameo ed un piccolissimo laboratorio ma di tutto rispetto... sono molto fortunata :-D e lo so bene!!

        Elimina

    ★ entriamo in contatto, lasciami un commento ★