• MY SHOP
  • DIY
  • CONTACT ME
  • Aggiungimi su Facebook Seguimi su Twitter Aggiungimi su Google+ Iscriviti ai Feed Seguimi su Bloglovin

    1 novembre 2012


    43/52 week project, ovvero creattiva napoli atto III


    Potrei raccontare tante cose del week end appena trascorso. Potrei raccontare di come le persone che si percepiscono attraverso le parole di un blog, sono in realtà qualcosa di più complesso e di come sia strana la sensazione di trovarsi di fronte a chi è sconosciuto e sentirsi in completa sintonia sino a tal punto da aprire le pagine più intime di te stessa. Potrei parlare della magia che si respira a Napoli, città difficile ma autentica, e di come più che in ogni altra parte d'italia, l'accoglienza la senti nella voce di chi ti stà di fronte. Potrei raccontare di come un 'evento alla sua prima edizione, ha tutte le carte in regola per poter diventare, in un prossimo futuro, un punto di incontro dei creativi del sud.


    Invece scelgo di parlare dell'imprevisto che si è manifestato in tutta la sua irruenza, e che cogliendoci impreparati, ci ha costretti a girare per strada in queste condizioni.  Sabato sera siamo usciti per gustarci una tipica pizza napoletana a Pozzuoli, posto in cui abbiamo dormito nella notte. Durante la piacevole serata ha cominciato a piovere, ma non ce ne siamo minimamente preoccupati: eravamo al coperto!!

    Peccato che la pioggia abbia ripreso a scendere mentre tornavamo al bed and breakfast. Ed in men che non si dica, si è allagato tutto. Abbiamo dovuto guadare un piccolo fiume in piena, che si era nel frattempo formato, per non rischiare di rimanere incastrati nel parcheggio, dove eravamo all'aperto e col rischio di trovarci sotto l'ennesimo acquazzone. Morale della favola? Abbiamo rischiato di entrare a stretto contatto con un napoletano dopo essere letteralmente saltati sopra la sua macchina. ed il giorno dopo siamo stati costretti ad uscire esattamente come vedete nella foto. 

    Però posso dirlo con vero piacere, questa è una esperienza che rimarrà impressa per sempre nella mia mente e nella mente di chi era con me.  Ad attimi di vero terrore si sono affiancati momenti quasi comici, che non tento nemmeno di raccontarvi, ma che tuttora riportano sul mio viso un sorriso che fa bene soprattutto all'anima!!

    4 commenti:

    1. Uh mamma,ma cosa vi è successo sabato scorso? Io ve lo avevo detto di aspettare un attimo, magari sareste potuti salire a casa per aspettare che spiovesse di nuovo. Quasi mi sento in colpa per non aver insistito. Quanto è costata cara questa pizza, eh?!!! un bacione, J.

      RispondiElimina
    2. ...Che peccato, avrei voluto conoscervi sabato a creattiva, ma sono riuscita ad andarci domenica.
      Complimenti per il blog e le belle realizzazioni creative, la tua neo-follower
      Bellalullo

      RispondiElimina
    3. Ah ah ah!!! Che esperienza! Fortuna che è finita bene!

      RispondiElimina
    4. Per fortuna che io e Mina siamo andate via... Personalmente sono riuscita a prendere l'ultimo treno... Per via del temporale dopo non ne sono partiti piú! Spero che la prossima volta vada molto meglio!

      RispondiElimina

    ★ entriamo in contatto, lasciami un commento ★